La pressione arteriosa e la liquirizia

La liquirizia e la pressione sanguigna

Che la liquirizia facesse alzare la pressione sanguigna è risaputo, vediamo tutte le precauzioni da adottare per chi assume liquirizia e soffre di pressione sanguigna alta.

È bene sapere che, oltre ad aumentare la pressione arteriosa, l'eccesso di consumo di liquirizia può provocare ritenzione idrosalina (edemi), diminuzione della diuresi, alterazione dell'equilibrio idroelettrolitico, diminuzione del potassio sanguigno (ipopotassiemia)  e nei casi più gravi, anche all'alterazione della contrattilità muscolare e del ritmo cardiaco.

Precauzioni

È sicuramente necessario limitare il consumo di liquirizia, se non evitarlo del tutto, per le persone con patologie da ipertensione arteriosa, ipokaliemia e insufficienza renale cronica.

Ne sconsigliamo l'uso anche in caso si stiano assumendo determinati farmaci, come ad esempio:

  • Tutti i medicinali per la pressione alta, ACE-inibitori o diuretici in quanto ne può ridurre l'effetto;
  • Lassativi (per rischio di ipokaliemia);
  • Corticosteroidi in quanto potrebbe potenziarne l'effetto;
  • Farmaci antiaritmici;
  • Pillola anticoncezionale in quanto già di per se, aumenta leggermente la pressione.